Entheon rda bf

ENTHEON RDA BY PSYCLONE – IL FLAVOR A 6 MARCE!

Entheon rda di Psyclone, tutti ne parlano, molti ce l’hanno. In tanti dicono che si tratta di un Hadaly con delle migliorie apportate. Un atom che ha un certo costo, ma giustificato comunque dalla resa effettiva.

L’rda è contenuto in un sacchetto di tessuto elastico e spugnoso, crediamo sia neoprene. Sul sacchetto è stampata la testa di un androide. All’interno la nostra sorpresa è stata di trovare veramente moltissimi accessori. Da questo punto di vista non si può negare la generosità rispetto ad altri marchi in commercio.

 

custodia Entheon

adattatori 510 Entheon

 

 

 

 

 

 

 

Tra i ricambi ci sono:

  • Pin bf
  • Adattatore in delrin nero per tip 510
  • Adattatore in acciaio per tip 510
  • Drip tip in delrin nero
  • Drip tip 510 in acciaio
  • Un sacchetto con svariati o-ring, 2 viti e 1 piastrina di bloccaggio coil di ricambio
  • Chuff cap in delrin nero
  • Anello base estetico per modificare il diametro dell’rda da 22mm a 24mm
  • Entheon rda (single coil)

guarnizioni Entheon

 

 

 

 

 

 

 

Una considerazione riguardo all’anello estetico. Utilizzandolo potreste facilmente incorrere in rigature alla base dell’rda in questione. Suggeriamo di acquistare lo stesso anello estetico ma in materiale plastico.

 

Veniamo alla conformazione dell’ Entheon rda. L’atomizzatore si presenta esteticamente con 1 gradino a  3 / 4 circa della sua altezza. Due asole piccole sulla circonferenza e diametralmente opposte.  Queste due asole coincideranno con dei fori sul deck. Questi fori (4 in totale) seguono una linea conica che coinciderà proprio al centro del deck e sono ricavati nei castelletti. Alla sommità dei 2 castelletti troviamo le piattine di bloccaggio delle gambette della coil e vite a taglio per il serraggio. Queste piattine sono state modificate rispetto all’Hadaly per rendere più agevole la rigenerazione.

castelletti Entheon

anello Entheon

 

 

 

 

 

 

 

Grazie ad una intercapedine che si forma tra il castelletto e l’asola di entrata dell’aria, in caso di over-squonk il liquido in eccesso si andrà a depositare nella stessa, per essere utilizzato successivamente in attivazione della coil. Questo renderà difficile le fuoriuscite di liquido. Altro punto a favore rispetto al precedente Hadaly.

Alla base del deck non è visibile il foro per il passaggio del liquido se visto dall’alto. Sono visibili due fori laterali invece ricavati su “un cubetto” installato nel fondello del deck. La soluzione adottata assomiglia a quella del Pulse 24mm da noi già recensito. A noi piace molto l’idea, perché il liquido viene trasportato nelle cavità dove alloggia il cotone, senza schizzare.

Lo abbiamo rigenerato con una fused clapton in Nichrome (3 fili da 26ga + 1 da 36ga), 4 spire (spaziate) su punta diametro 3mm. 

Altre valide alternative per la rigenerazione possono essere:

Filo Nichel Chrome 24ga – 5 spire – punta diametro 3mm

Filo acciaio 316L – 26ga – 6 spire – punta diametro 2,5mm

A noi sinceramente piacciono comunque più i fili complessi.

 

Un consiglio che potrete trovare spesso online è quello di non fare attivare le coil fino a farle arroventare (quindi rosse), ma di farle arrivare al blu. Poi mettere il cotone, pettinarlo un po’ ai bordi e attivare successivamente dopo aver bagnato di liquido.

Le leg vanno tagliate corte, il più possibile vicino alle piattine di serraggio, una volta bloccate. Questo per evitare contatti con il cap di chiusura ed evitare corti circuiti.

Alla prova ci ha molto soddisfatti. L’aroma c’è tutto. L’hype però che ne hanno fatto è comunque eccessivo a nostro parere. Non aspettatevi la Luna… Con il tip in acciaio abbiamo riscontrato un po’ di calore eccessivo sulle labbra. Faremo altre prove abbassando di poco la posizione della coil nel deck.

Per il resto tutto perfetto, da manuale!

 Il nostro voto è 9,5 solo per il fatto dell’anello estetico in metallo (facilmente superabile comunque con il cambio).

About ANGELO SCHENA

Angelo Schena é un vape blogger di 44 anni nato a Verona . Appassionato ed amatore dello svapo in genere, é alla continua ricerca della configurazione ideale per lo svapo. Ex titolare di uno shop è felice di aiutare persone ad allontanarsi dal vizio del fumo. Quando non é di fronte al pc per scrivere articoli o a drippare, si occupa anche di fotografia sia digitale che analogica e di ritocco digitale. Parla il francese. Mastica un po' di inglese,( meglio quando scritto...) E' il curatore ed amministratore di questo blog: E-Souffle .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *